Mini-mega guida al kick ass blogging!

risorse strumenti libri blogger copywriter

Quando il copywriter che blogga è davvero in gamba, succede che invece di gestire un buon blog, ne gestisce uno… Che prende a calci tutti gli altri! Ma come si fa a fare kick ass blogging? Oggi voglio parlarti di come gestire un blog che le suona, insieme a tre persone speciali: Rebekah, Copyblogger e Kate Toon copywriter.

Secondo Rebekah un grande blog è fatto da un blogger autentico, una persona che è quella che è, e non si finge nessun altro.
Per Copyblogger e i suoi guests, un blog mitico ha -tra le altre cose- post con titoli magnetici e stile da vendere. Il tuo. La seo copywriter Kate dice che un super blog e un super copy-blogger non temono nuovi competitor, e che anzi li vedono come una spinta positivissima a migliorarsi, sempre.

Per me? Un kick-ass blogger è preparato, curioso e generoso. E ha le risorse giuste.

copywriter freelance roma post

Lo stile della semplicità

Mi piacciono i blogger che scrivono per farsi capire. Adoro quelli che la fanno facile, NON nel senso che banalizzano tutto, ma che sono capaci di spiegarti come ballare il tip tap mentre prepari la paella e rispondi al telefono in modo da trasmetterti entusiasmo e voglia di metterti alla prova. Un kick ass blog fa questo, e lo fa con stile: ispirati ai tuoi blogger del cuore, ma stai attento a mantenere sempre la rotta del tuo stile. Perché il blog lo fai tu, col tuo modo di scrivere e la tua personalità. Sei riconoscibile, sei unico nel tuo genere. In una sola parola: vero.

Blogging tip #1: hai una fichissima idea per il tuo nuovo post? Controlla già che nel breve tempo non l’abbia avuta qualcun altro. E se vuoi utilizzarla lo stesso, raccogli la fonte e citala nel tuo nuovo post, impreziosendolo di contenuti e suggerimenti tutti tuoi!

Il blog #SEO tu!

E poi c’è la SEO,  perché quando il tuo obiettivo è “farti trovare su Google” e cercare clienti col blog, bisogna capirne di keywords e strumenti per la ricerca di parole chiave; sapere cosa vuol dire ottimizzare un post per Google e soprattutto, quando arriva il cliente, farti trovare più che preparato. Preparatissimo. Sennò sai che figura che ci fai?

Risorse utili, per SEO & co

Ecco una presentazione utile per capire come si ottimizza un post di blog agli occhi di Google; e se non ti basta, butta un’occhiata a title e description e alt immagini  e vai alla scoperta di come formattare un testo in html.

Preparazione (e pazienza di un santo)

Improvvisare. Che brutto verbo, fa venire l’orticaria. Sei un copywriter con un blog, sei un web writer -con un blog- che vuole farsi conoscere e proporre i suoi servizi: ok, ma prima di tutto, lo studio. La preparazione è fondamentale, infatti prima di un post:

✓ pensi all’argomento che può interessare il tuo target (perché i tuoi post hanno sempre un target di riferimento; sai a chi ti stai rivolgendo quando scrivi)
✓cerchi nuovi strumenti di lavoro da recensire, approfondisci temi di settore con corsi, libri , webinar e altri blog di copywriter e web writer
✓ ti aggiorni su tecniche di scrittura da condividere con i lettori
✓scrivi, ti danni quando manca l’ispirazione; ricominci a scrivere, ti distrai; concludi il post, inserisci i link correttamente, citi quando devi e come si deve, aggiungi le immagini ottimizzate (credits-credits-credits) formatti il post e aggiungi grassetti e corsivi come si deve, ri-formatti il post per sicurezza; revisioni con una tazza di té vicino, programmi.

Risorse utili: libri & mappe mentali

Se sei alla ricerca di libri e manuali per copywriter, ecco la tua biblioteca del copy di riferimento. E pure il forum del mitico Giorgiotave ti dà una mano a conoscere i testi imprescindibili della professione.

Se poi aggiungi il piano editoriale da compilare (e rivedere all’ultimo secondo), ecco là che gestire un blog è una vera e propria professione la prendere poco sottogamba. 

Blogging tip #2: le mappe mentali. Le idee per il post ci sono, è la struttura che manca. Specie quando è più tosto organizzare, connettere e ordinare i tuoi contenuti, le mappe mentali sono utili, anzi: indispensabili. Puoi realizzarle in stile vintage con carta e penna, oppure online con software e webapp come XMind e  Coggle.

Generosità & contenuti utili

Parliamo in tanti di creare contenuti utili per i nostri lettori, di far loro regali sinceri e di qualità come modelli di preventivo ben studiati o di piani editoriali da scaricare. Sono assolutamente, totalmente d’accordo. Informati, impegnati, trova un problema e offri la tua soluzione: metti online una risorsa creata con energia, studio e analisi per aiutare ed essere utile a colleghi, competitor e lettori.

E io che ci guadagno? Niente, sul momento. Sicuramente donare risorse utili ha anche suo “ritorno” in termini di authority e condivisioni. Ma l’obiettivo non è (solo) quello: un bel regalo per essere tale risponde veramente a un bisogno, e fidati che un dono fatto col cuore si vede!

Onestà, educazione, rispetto

Quanto suonano bene queste parole, vero? Educazione, onestà, rispetto: ci vogliono sempre, ovunque e comunque e anche nel tuo blog. Un vero kick ass blog è quello in cui l’autore instaura un dialogo educato e onesto con chi lo segue e che rispetta il lavoro altrui, ad esempio linkando fonti di ispirazione al suo post di blog, quando presenti. E che NON copia contenuti.

Blogging tip #3, crisis management! Hai programmato un post sulla pappa al pomodoro per venerdì mattina. Ma il giorno prima zac: esce un post con tutti i modi per realizzare la tua super pappa al pomodoro, con intervista a Rita Pavone. Sii flessibile e un po’ furbo: per evitare di far la figura del copyone, slitta il post di qualche giorno. E magari arricchiscilo e rimpolpalo con un nuovo spunto, citando anche la persona che ha pubblicato quel post prima di te. Niente rosicate: la vita del blogger è pure così!

2 P: pressione e promozione

Ho quasi finito, promesso! Voglio solo aggiungere un piccolo pensiero su due p molto importanti per qualsiasi blogger e copywriter-blogger: la pressione e la promozione. Una volta una mia carissima amica copywriter, mi ha detto (parafraso un pochino):

Vale, io vorrei aprire un blog ma poi mi vergogno; e se quello che scrivo non interessa a nessuno?
Le ho risposto che è lei la prima a doverci credere, e che è dannatamente brava, è preparata, le cose le sa e le applica ogni giorno: perché dovrebbe aver paura che dei suoi post sul #copywriting non freghi niente a nessuno?

La pressione del dover rispondere alle aspettative del lettore esiste ed è tremenda. Io me la faccio sotto sempre, prima di scrivere ogni post. Mi domando ogni volta, prima di cliccare sul bottone “pubblica”, se questo post che sto per mandare online interesserà davvero e perché; se alla fine dei conti ho scritto una marea di cretinate o se ho fatto un buon lavoro. Comunque recentemente ho trovato un metodo scaccia-ansia da prestazione, utile sempre e da provare, ad esempio, quando pubblicare il post è una sfida che più sfida non si può.

Risorse utili: personal branding

Come fare personal branding? Luigi Centenaro lo sa, per questo vi (e mi) consiglio di scoprire il suo Personal Branding Canvas; un metodo pratico e facile per sviluppare la propria strategia di personal branding.

Per ultimo la promozione. Il post è il figlioletto della tua creatività e devi curarlo e seguirlo al massimo: se hai scritto un grande post ma te lo pubblicizzi male o per niente, è come non averlo scritto affatto. Quindi, senza spammare, fallo conoscere ai tuoi lettori promuovendolo con criterio nei tuoi social di riferimento.

Risorse utili: formattazione su G+

Blogging tip #4.  Spalma il tuo post in modo diverso da social a social e, quando lo presenti alle cerchie di google plus, formattalo bene! Per farlo puoi utilizzare il tool  Thepluseditor, come segnalato da Cinzia di Martino.

copywriter freelance roma post

Yuppy, sei arrivato alla fine. Grazie, grazie e grazie!
E tu quali altri consigli di blogging aggiungeresti?

Annunci

9 pensieri su “Mini-mega guida al kick ass blogging!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...