Il copywriting persuasivo è un gelato!

copywriting persuasivo come un cono gelato

Ok, non ti prometto che con questi consigli riuscirai a vendere ghiaccioli ai pinguini, ma se ti stai chiedendo come fare un buon copywriting persuasivo, pensa al gelato! Vuoi vedere?

Offri al visitatore… Un bel gelato!

Emozione

E’ il cono del copywriting persuasivo: la base golosa da cui partire insomma; quella su cui posare tutti gli altri gusti! Il copywriting persuasivo in fondo è come un  gelato: bello a vedersi, appetitoso, buono a mangiarsi. Lo divori in un attimo e ne vuoi subito un altro.

✓ Crea un testo che soddisfi occhi, palato e desideri del visitatore: usa lo storytelling,  coinvolgi con le parole giuste e rinifisci con call to action curate, originali e sfiziose che spingano a compiere l’azione che desideri.

Onestà

Se ci pensi il gelato è onesto: ti dà sempre quello che cerchi. Ti fa stare bene, sazia la tua golosità, ti rinfresca se stai morendo di caldo. Il tuo copy deve essere così: genuino, autentico.

✓ Sostieni il prodotto e offrimi pure delle ragioni per cui dovrebbe piacermi. E visto che non esiste il prodotto più perfetto del mondo, svelami subito i suoi difetti e poi trasformali in positivo.

Numeri

Di solito quando prendo un gelato scelgo sempre tre gusti: yogurt, mousse fragola, dulce de leche. Tre è il numero perfetto: quattro gusti sono troppi e due… Troppo pochi! Col 3 vado sul sicuro e questo vale pure per il copywriting.

✓ Nel tuo copywriting persuasivo ricorda che il visitatore preferisce tre opzioni, non quattro e nemmeno due, quindi descrivi il prodotto con 3 aggettivi o mostrami come averlo in 3 mosse.

Soluzione

Se mi mancano i fazzolettini e il gelato cola, trovo subito la soluzione: corro verso il porta-tovaglioli della gelateria!

✓ Il tuo prodotto deve fornire una soluzione a un problema e la soddisfazione di un bisogno; dai subito a chi ti legge il benefit che cerca e in modo chiaro offri la tua risposta alla sua necessità.

E non dimenticare la panna!

Cuore

Se ci metti il cuore, si vede. Anzi, si legge, perché un copy fatto male è come un gelato raffazzonato: mezzo sbilenco, si scioglie in fretta e ti lascia insoddisfatto.

✓ Ricorda che l’immancabile panna del tuo copy persuasivo è l’ impegno, la voglia di far bene che hai e la tua serietà.

E tu che cono gelato offri ai tuoi visitatori?

Le mie ispirazioni: Kristina Mills | Pennamontata

Photo credit: weheartit.com

Advertisements

7 thoughts on “Il copywriting persuasivo è un gelato!

  1. Bel post Vale! Mi hai fatto venire proprio voglia di un gelato…si vede che nel tuo lavoro concludi con abbondate panna montata, il cuore è sempre in evidenza nei tuoi post 😀
    Buon lavoro!

    1. Ciao Elena!
      Ma grazie, sei troppo cara e mi fai arrossire :)) Sono contenta che il post ti sia piaciuto. Ehhh, mi hai sgamata subito; lo scopo era proprio quello: farti venir voglia di gelato, ihih!! 😀
      Buon lavoro anche a te!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...