SEO copywriting? Se pò fà!

seo copywriting a me me piace copywriter freelance
Fare Seo copywriting? A me… Me piace!

Se c’era una cosa che mi spaventava tanto all’inizio era il (o la, non si sa con certezza se è maschio o femmina) SEO. Keywords, key density, scrittura SEO… Se magna?! Poi pian piano, con le letture giuste e i corsi ad hoc, mi si è accesa la lampadina. SEO copywriting? Se pò fà! Ecco come!

Eddai, fai contento pure Google!

In questa infografica chiara e dritta al punto, proprio come piace a me, sono 12 le cose da tenere a mente per fare un po’ di sano SEO copywriting. L’infografica sono riuscita a pescarla su Pinterest e appena l’ho vista ho pensato bene di aggiungerla anche su #webcopics, il mio progetto tumbleroso che fotografa tutto ciò che è copy – ho fatto un po’ di pubblicità progresso; non dirmi che hai già cambiato canale! 🙂 – .

Per fare SEO copywriting coi contromaroni devi:

1. Trovare il tuo target. Chiediti a chi ti stai rivolgendo, di cosa hanno bisogno i tuoi lettori. Concentrati su quello che vogliono e offri loro una soluzione, un benefit, un mezzo per raggiungere quello che desiderano.

2 e 3. Fare ricerca. Fai un po’ come il cane da trifola: cerca le tue keywords con gli strumenti adatti, come Google adwords, google insight; tieni a mente il metodo della long tail e pure la semplice ma sempre buona quick search.

4. Titolo + keyword. Pensa a un titolo accattivante, catchy, con la keyword all’interno.

5. Tenere a mente la regola delle 50 parole. Fai in modo di inserire le tue keywords già nelle prime 50 parole del testo. Oh, mi raccomando: aggiungile con criterio, perché va bene strizzare l’occhio a Google, ma anche i lettori vogliono la loro parte! E tu scrivi per loro prima di tutto.

6. Emozionare e rendere partecipi i tuoi lettori. Scrivi con passione e coinvolgi! Fallo con la scrittura giusta, quella che ti mostro al punto 8.

7. Non giocare con il fuoco. Niente contenuti duplicati, o Google ti penalizza. Guarda che se copi Google se ne accorge quindi niente scherzi!

8. Keep it simple. No alle frasi ridondanti, agli esercizi di stile fini a sè stessi, ai paroloni. Scrivi in modo semplice, chiaro e diretto. Nessuno si aspetta di leggere la Divina Commedia 2.0 ma un testo fruibile e veloce, divertente e utile, che vada dritto al punto!

9. Stare attento alla keyword density. Ma non infarcire il testo di key e non buttarle in mezzo solo per fare densità di parole chiave. Il lettore se ne accorge e non ci resta per niente bene.

10. Divertire! Non devi fare il comico, ma l’umorismo è sempre la chiave giusta per trasformare il visitatore in lettore. Trova modi divertenti e simpatici di presentare il tuo argomento, sii unico e dai, fammi sorridere!

11. Tirar fuori l’arma segreta: l’elenco puntato. Quando scrivi ci son sempre punti che vuoi mettere in risalto rispetto ad altri. Bene: è il momento di sfoderare l’arma segreta, cioè l’elenco puntato. Così sì che puoi presentare in maniera facile da leggere, comprendere e seguire tutto ciò che devi dire!

12. Revisionare, rileggere (a voce alta) e correggere. Secondo l’infografica, meglio farlo con una tazzina di caffè a fianco. Per me invece giga tazza di tè verde, grazie!

guida seo copywriting per web copywriter freelance

Click per ingrandire!

E tu come fai SEO copywriting? Li segui questi punti? Quali altri aggiungeresti?

Annunci

10 pensieri su “SEO copywriting? Se pò fà!

  1. Io sono solo un “writing”, senza copy e senza SEO 😀
    Come funziona Google Adwords?
    Per quanto riguarda il punto 12 una tragedia!!! Rileggo 10 volte l’articolo? 10 volte lo cambio. All’undicesima devo pubblicarlo per forza altrimenti non lo pubblico più -.-“

    1. Google adwords è lo strumento per trovare le parole chiave. Cercalo su Google e poi smanettaci un pochino: ad esempio inserisci le parole chiave per cui vorresti far trovare il tuo prossimo post (dipendono dall’argomento che sceglierai, of course) e vedi quanto sono cercate e quali combinazioni usare! Detto così pare facile facile ma ci sono belle guide su Google Adwords, tipo questa: http://inform.ly/the-beginners-guide-to-google-adwords/#

      Mh prova così: dopo che hai finito di scrivere lascia “riposare” il post una mezz’oretta o giù di lì e poi tornaci a mente fresca e riposata.

      Oh Robè, grazie per il commento e per aver letto tutto il post, che stavolta era proprio lungo! 😀

      1. Come fai a sapere che amo gli articoli corterrimi? 🙂
        Quando ho visto il tasto “continua a leggere” ormai era tardi, avevo cominciato e dovevo finire. No dai scherzo.
        Adwords devo provarlo, c’è solo un problemino…la guida è in inglese e lunghissima xD

      2. Nooo Robè, non vorrai mica farti spaventare da un po’ di inglese e da qualche parola in più? Dai dai, leggitelo con calma, piano piano… Poi se hai bisogno di una mano fai un fischio! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...