5 tipi di annunci di lavoro in cui potresti incappare

5 tipi di annunci di lavoro in cui potresti incappare
Ti piacerebbe eh?

In barba alle apocalittiche previsioni dei #Maya, il #duemilatredici è alla fine arrivato. Sotto quale stella è iniziata la prima settimana del vostro nuovo anno? Per me è già cominciata sotto il segno dei colloqui di lavoro! Se l’oroscopo del #2012 sotto categoria “lavoro” è stato per la sottoscritta poco clemente, esiste (forse) ora la speranza che lassù qualche pianeta stavolta si ricordi di girare dalla parte giusta e mi presenti qualche buona opportunità lavorativa da cogliere al volo e, soprattutto, che riesca ad accaparrarmi!

Anche ( e soprattutto) per i freelance, web writer, copywriter & company, non si finisce mai di cercare – ed essere cercati da- aspiranti committenti, o presunti tali; ma che sia autonomo o subordinato, dobbiamo sempre passare per una sorta di “colloquio” prima di poter dire «Ce l’ho fatta!»

Ma se state attendendo la fatidica e miracolosa Chiamata per l’Ultimo Colloquio, cosa c’è di meglio che ricordare i cari(?) vecchi colloqui di lavoro trascorsi e continuare a scorrere gli annunci di lavoro che un giovane choosy potrebbe trovare in rete?

5 Tipi di “annunci di lavoro”

Vi siete iscritti a ogni tipo di portale pur di beccare l’annuncio di lavoro giusto. LavoriCreativi, Crebs, Jobsoul, Jobrapido, Trovalavoro e chi più ne ha più ne metta. E sicuramente ne avrete lette di tutti i colori. Scommetto, anzi, che ne leggete ancora delle belle! Allora perchè non farci qualche risata assieme? Vi va?  Se si, non cliccate via: ecco pronta la mia lista dei…

5 tipi di annunci di lavoro in cui potresti incappare

1. Quelli che… Il nostro tirocinio è formativo – ma si richiedono: master, contromaster, tripla laurea e ognuna con votazione 110 su 110; ottima conoscenza di almeno 20 lingue diverse e, chiaramente, precedenti esperienze nel settore. Età massima 27 anni. – Va bene: non pretendo che mio zio Peppino, 45 anni, manovale e a tempo perso scultore di nani da giardino, affine ad internet quanto un gatto con l’acqua, possa candidarsi come web content editor o  SEO copywriter; ma fino a prova contraria un tirocinio formativo serve a formare una persona che possiede competenze di base in materia. Se arriva già il superman della scrittura online, che senso ha offrirgli uno stage?

2. Quelli che… A volte ritornano. Li vedi, ormai li conosci: massì, è proprio lui! Non stai avendo un déjà vu: è davvero quel vecchio tirocino di cui hai già letto; si, quello che durava 3 mesi! E ora puf rieccolo qua, tale e quale! Una domanda sorge spontanea: che fine avrà fatto lo stagista? Ma soprattutto: chi sarà il prossimo? Sotto a chi tocca! La ruota degli stagisti non si ferma mai!

3. Quelli che… Ci fai un articolo? Te lo paghiamo mezzo euro! Se siete web writer, sarete sempre alla ricerca di nuove collaborazioni. E ammettetelo: in quante richieste del genere sarete incappati?! Ma non ditemi che ci siete cascati! No, non venitemi a dire che avete lavorato davvero per 50 cents! Allora potevate dirmelo prima: avrei chiamato nonna Pina, imbastendole un blog di cucina in quattro e quattr’otto… Vi avrei contatto e poi magari- grazie a voi– avrei conquistato pure un sacco, ma proprio un sacco di visitatori! Il tutto praticamente GRATIS! E magari ci facevo pure i soldi.

4.Quelli che… Siamo gggiovani, siamo una start up=ti paghiamo (poco) per un po’ e poi? Sgommi. Loro mettono subito le mani avanti: siamo gggiovani, siamo una start up, adesso non possiamo dare molto. E te lo fanno capire chiaro e tondo pure al colloquio di lavoro: «Guarda, noi offriamo un TIROCINIO FORMATIVO…. Noi possiamo darti una FORMAZIONE… Quel che facciamo qui è FORMARE… Il rimborso spese è piccolo…»
Tradotto nel linguaggio corrente: «Guarda, non ci sperare troppo: ti diamo due spiccioli e non è poco; e bada: qua ci servi solo per qualche mese, dopodiché sei fuori (tipo Briatore in The Apprentice). Capito?»

5.Quelli che… Li vedi e pensi non siano veri. Perchè sono troppo, troppo belli per esser veri: ormai non ci credi più. Sei diventato talmente disilluso e cinico che non ti fidi più di niente e nessuno. E invece una volta su mille, per una congiunzione astrale irripetibile e unica al mondo, ti capita sott’occhio l’annuncio della tua vita. Ma poi torni coi piedi per terra: non sei solo tu ad averlo visto. Come te altre millemila disperate persone circa hanno adocchiato quello stesso annuncio di lavoro e hanno inviato la loro mail. Ti infili nell’esercito dei cerca-lavoro e tieni le dita incrociate. E se ti chiamano? E’ già un successo, ma non è detta la parola fine.

Ora tocca a voi!

Quali sono stati gli annunci di lavoro più assurdi nei quali siete mai incappati? E qual è stata la vostra reazione? Fatemi ridere anche voi e lasciatemi un bel commento divertente!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...