Tutti i NO che bisognerebbe dire oggi

dire_no

Il fatto

Questo post nasce per un motivo: condividere con voi qualche NO che, credetemi, vi farà bene alla vita. E per una causa: sfogarmi, ebbene si, dopo l’ennesima delusione lavorativa. Dovuta, l’ultima, al triste fenomeno del lancio al ribasso che sega le gambe a quei web writer che della scrittura online sono determinati a farne un vero e proprio lavoro. Valutato il giusto, ovviamente.

Ma non solo: l’intervento scaturisce anche da un’ispirazione: quella fornitami qui e qua da Riccardo Esposito ed Annalisa, copy ed esperti dell’universo social.

Dopo tutto ciò siete curiosi di sapere la lista dei miei NO che tutti dovremmo dire, oggi? Si? Allora proseguite con la lettura!

DICIAMO NO A:

1- Diciamo NO ai lavori sottopagati

2- Diciamo NO ai lavori gratis. Se non è pagato non è lavoro. Piuttosto, volontariato.

3- Diciamo NO al lancio al ribasso. Web writer, tu come valuti il tuo lavoro? Se accetti offerte da 50 cents al pezzo, stai dicendo a tutti che il tuo lavoro vale quella cifra!

4- Diciamo NO, amico web writer, alla mortificazione e all’affossamento del mercato. NON accettare retribuzioni più che basse! Non svalutarti!

5- Diciamo NO, web writer, al dilettantismo: sei alle prime armi, va bene, ma non accettare indiscriminatamente tutto quello che ti capita sotto mano. Se non sai come muoverti nel settore, informati. Se non hai idea di quale sia la retribuzione più giusta, domanda a chi ne sa qualcosa. Ovvero cerca e trova un professionista e avanzagli le tue domande.

6- Diciamo NO, ragazzi/e, allo stage-sfruttamento: a meno che non vi manchi il piatto sulla tavola o siate padri/madri di famiglie che non sanno cosa dar da mangiare ai propri figli, NON cedete ai ricatti di chi vi usa solo per proprio comodo e non vuole in realtà insegnarvi NULLA. Nè, ovviamente, farvi fare strada in quella professione presso di loro.

7- Diciamo NO, aspirante scrittore, agli editori a pagamento.

8- Diciamo NO  agli ottimisti convinti-sempre-e-comunque. Che, fateci caso, non sono mai quelli disoccupati/precari/in cerca di lavoro.

Io mi fermo ad OTTO…

Ma voi potete andare avanti e suggerirmi, nei commenti, altri NO da dire ed inserire in lista. Perché anche i NO fanno bene alla vita; questi, almeno, sicuramente. Fidatevi!

Immagine: psicologia-pesaro.blogspot.it

Advertisements

2 thoughts on “Tutti i NO che bisognerebbe dire oggi

  1. Un post da stampare e incorniciare, e da leggere a tutti quelli che “lavorano” (qualsiasi impiego creativo o meno) ” solo per passione”. Peccato che non dia il piatto in tavola…
    Ottimo intervento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...